Direttamente al contenuto

Definizione di un’identità elettronica riconosciuta a livello nazionale e internazionale (E-ID)

L’obiettivo del progetto strategico è garantire agli Svizzeri che la qualità del processo elettronico di identificazione sul web sia equivalente a quella del processo fisico di identificazione con il passaporto o la carta d’identità.

Obiettivi del progetto strategico

Informazioni sufficienti sull’identità della controparte costituiscono un presupposto essenziale per lo svolgimento di transazioni. Per questo motivo lo Stato rilascia mezzi d’identificazione come il passaporto svizzero, la carta d’identità o il permesso per stranieri. Nel mondo digitale l’identificazione avviene automaticamente per quasi ogni singolo sistema e ciò genera ingenti costi. Mezzi d’identificazione elettronica (denominati anche identità elettronica o E-ID) riconosciuti a livello statale consentirebbero di gestire in modo più efficiente le transazioni commerciali e amministrative in Internet.

L’identità elettronica è un elemento chiave sul quale si sviluppano altri servizi digitali per il buon funzionamento di governo elettronico, e-banking, e-commerce, e-health, e-education ed e-voting. L’E-ID può fornire un importante contributo alla trasformazione digitale in Svizzera.

Consultazione

Le transazioni commerciali vengono effettuate sempre più spesso nel mondo digitale. Affinché possano essere svolte in rete anche transazioni più complesse, è necessario che i partner commerciali possano fare affidamento sull’identità della controparte. Il Consiglio federale intende dunque creare le condizioni quadro giuridiche e organizzative per il riconoscimento di mezzi d’identificazione elettronica e dei loro fornitori.

Il filmato spiega la procedura di rilascio di un'identità elettronica.

Ripartizione dei compiti tra Stato e mercato

Il Consiglio federale presuppone una ripartizione dei compiti tra Stato e mercato. Concretamente, un servizio federale di riconoscimento potrà autorizzare i fornitori idonei di servizi identitari privati e pubblici a rilasciare mezzi d’identificazione elettronica riconosciuti a livello statale. Potranno essere riconosciuti dalla Confederazione anche sistemi esistenti o in fase di sviluppo, come quelli progettati da Posta, FFS, Swisscom e banche.

Rilascio soltanto a persone autorizzate

L’eID riconosciuta a livello statale consente ai titolari di usufruire di servizi online registrandosi in modo sicuro e di accedervi in seguito allo stesso livello di sicurezza. L’avamprogetto dispone che l’E-ID possa essere rilasciata soltanto a due categorie di persone: i cittadini svizzeri titolari di un documento d’identità svizzero valido e gli stranieri con permesso di soggiorno valido.

Misure finanziate in base alle Linee guida

Misure / Risultati
Scadenza
Sviluppo di un sistema dimostrativo e di raccomandazioni (best practices) per il design dei sistemi eID riconosciuti dallo Stato quale contributo alla comunicazione e al marketing. realizzato
Creazione di un quadro di standardizzazione per i sistemi eID riconosciuti dallo Stato che garantisca un’interoperabilità senza ostacoli e sia compatibile con le normative UE.

31.12.2018

Creazione di un quadro normativo per i sistemi eID riconosciuti dallo Stato, che devono essere accettati da tutti i portali federali che richiedono l’autenticazione ed essere compatibili a livello di UE.

31.12.2019

Creazione presso il Servizio svizzero delle identità elettroniche (SIE) di un’interfaccia per la trasmissione di attributi identitari.

31.12.2019

Stato del progetto

Nella seduta del 15 novembre 2017, il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della consultazione e ha incaricato il DFGP di tenere conto di tali risultati e redigere entro l'estate 2018 un messaggio concernente la legge federale sui servizi d'identificazione elettronica (legge sull'eID).

Documentazione

Documenti ulteriori sul sito web dell'Ufficio federale di polizia (fedpol)

Organizzazione responsabile

Ufficio federale di polizia fedpol

Interlocutore: Markus Waldner

Contatto: markus.waldner(at)fedpol.admin.ch, +41 58 465 74 41