Direttamente al contenuto

Definizione di un’identità elettronica riconosciuta a livello nazionale e internazionale (E-ID)

L’obiettivo del progetto strategico è garantire agli utenti di potersi identificare in Internet in modo corretto e sicuro. A tal fine è necessaria un’identità elettronica.

Obiettivi del progetto strategico

Sempre più persone effettuano in Internet transazioni di varia natura, per le quali necessitano di un’identificazione. L’identità elettronica (E-ID) utilizzata a questo scopo deve essere corretta e prevenire gli scambi di persona. Per evitare di rilasciare identità elettroniche false, il Consiglio federale ha stabilito che i compiti essenziali per il rilascio di un’E-ID, ovvero la verifica e la conferma ufficiale dell’esistenza di una persona e degli elementi identificativi della stessa, quali nome, sesso o data di nascita, siano di competenza del Governo.

Tuttavia, la Confederazione non svilupperà né rilascerà i dispositivi tecnologici, quali smartphone, carte bancarie o abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblici, necessari all’identità elettronica verificata e confermata ufficialmente. Questo compito sarà svolto da operatori più vicini agli utenti e alla tecnologia in questione. Tuttavia sarà compito del Governo assicurare che gli operatori e le loro soluzioni siano sottoposti a una severa procedura di riconoscimento e a controlli regolari. Un servizio federale di riconoscimento istituito a tal fine all’interno del Dipartimento federale delle Finanze (DFF) sarà incaricato di questo compito.

Solamente la persona interessata avrà la facoltà di utilizzare e rivelare i propri dati. Sul fronte opposto, ogni operatore di servizi online dovrà decidere autonomamente se richiedere o meno l’utilizzo dell’identità digitale certificata dallo Stato per consentire l’accesso ai suoi servizi.

L’identità elettronica è un elemento chiave sul quale si sviluppano altri servizi digitali finalizzati al buon funzionamento delle operazioni ad esempio di Governo elettronico, e-banking, e-commerce, e-health, e-education ed e-voting. L’E-ID può fornire un importante contributo alla trasformazione digitale in Svizzera.

Messaggio relativo alla legge federale sui mezzi d’identificazione elettronica riconsciuti

Le transazioni commerciali vengono effettuate sempre più spesso nel mondo digitale. Affinché possano essere svolte in rete anche transazioni più complesse, è necessario che i partner commerciali possano fare affidamento sull’identità della controparte. Il Consiglio federale intende dunque creare le condizioni quadro giuridiche e organizzative per i servizi d’identificazione elettronica. Nella seduta del 15 novembre 2017, dopo aver preso atto dei risultati della consultazione, ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di elaborare un progetto di legge. Il 1° giugno 2018 il Consiglio federale ha licenziato il messaggio relativo alla legge federale sui mezzi d’identificazione elettronica riconsciuti (Legge eID).

Rilascio dell’identità elettronica

Il filmato seguente illustra come la Confederazione collaborerà con gli operatori privati di servizi al fine di mettere a disposizione l’identità elettronica.

Misure finanziate in base alle Linee guida

Misure / Risultati
Scadenza
Creazione di un quadro giuridico per i mezzi d’identificazione elettronica riconosciuti a livello statale (eID) che permettono un’identificazione e un’autenticazione su Internet, e in particolare sui portali delle autorità, conformi alle esigenze. Dal momento che si osservano le normative e gli standard internazionali, gli eID potranno essere riconosciuti successiva-mente anche nell‘UE. posticipata (31.12.2020)
Creazione di un quadro di standardizzazione per i mezzi d’identificazione elettronica riconosciuti a livello statale (eID). Definizione degli standard tecnici e organizzativi da rispettare, dei livelli di sicurezza e delle norme tecniche, che sono vincolanti per i sistemi di eID riconosciuti dallo Stato. Essi devono garantire in particolare un’interoperabilità senza ostacoli tra i sistemi di eID riconosciuti ed essere compatibili con le normative UE.

31.12.2018

Creazione e sviluppo ulteriore di un sistema dimostrativo e di raccomandazioni (best practices) per il design dei mezzi d’identificazione elettronica riconosciuti a livello statale (eID) quali modelli di riferimento e in particolare quali contributo alla comunicazione e al marketing.

31.12.2019

Creazione presso il Servizio svizzero delle identità elettroniche (SIE) di un’interfaccia per la trasmissione di attributi identitari.
La creazione avviene parallelamente ai dibattiti politici concernenti la prevista legge sull’eID.

31.12.2019

Documentazione

Documenti relativi alla legge sull’eID (sito web dell’UFG)

Organizzazione responsabile

Ufficio federale di polizia fedpol

Interlocutore: Philippe Lorenz

Contatto: philippe.lorenz(at)fedpol.admin.ch, +41 58 485 08 44