Direttamente al contenuto

Convenzione quadro di diritto pubblico concernente la collaborazione nell’ambito del Governo elettronico in Svizzera 2020

La Convenzione quadro disciplina la collaborazione tra la Confederazione e i Cantoni per l’attuazione della Strategia di e-government Svizzera 2020–2023.

«La Confederazione, i Cantoni e i Comuni (enti pubblici) garantiscono l’attuazione coordinata della Strategia di e-government Svizzera. Si assistono vicendevolmente per promuovere l’ulteriore sviluppo del Governo elettronico. Per il loro settore si basano sulle decisioni degli organi previsti dalla Convenzione quadro e mettono a disposizione dei partner, nel quadro delle direttive legali, idee, metodi e soluzioni.»

In particolare definisce composizione, compiti e competenze dei vari organi così come il credito a preventivo per l’attuazione della Strategia di e-government Svizzera.

La prima Convenzione quadro concernente la collaborazione nell’ambito del Governo elettronico è entrata in vigore nel 2008. Nel 2012 e nel 2016 è stata lievemente modificata. In vista della legislatura 2020–2023, il Consiglio federale e la Conferenza dei Governi cantonali ne hanno approvato una versione lievemente rielaborata.

Nell’ambito della Convenzione quadro 2020 il Consiglio federale e la Conferenza dei Governi cantonali hanno definito un limite annuale dei costi di 5 milioni di franchi per le attività di Governo elettronico comuni. Con questo credito a preventivo, Confederazione e Cantoni finanziano pariteticamente il piano di attuazione e la Segreteria e-government Svizzera.