Direttamente al contenuto

Pubblicazione di chiusura 2016–2019

Identità elettronica (eID)

La disponibilità di un’identità elettronica riconosciuta a livello nazionale è cruciale per il successo del Governo elettronico.

Nel 2015, l’Ufficio federale di polizia (fedpol) ha presentato un progetto di collaborazione tra lo Stato e i fornitori privati per l’emissione e il rilascio di identità elettroniche. Dopo una consultazione informale, nel 2016 il Consiglio federale ha deciso che, conformemente al progetto presentato, lo Stato deve concentrarsi sulla definizione del quadro giuridico e sulla messa a disposizione dei dati concernenti l’identità. L’Ufficio federale di giustizia (UFG) ha quindi preparato un pertinente avamprogetto di legge. La legge sull’eID è stata approvata dal Parlamento al termine della sessione autunnale e dovrebbe entrare in vigore a metà del 2021, dopo l’elaborazione della rispettiva ordinanza.

In breve

  • Organizzazioni responsabili: UFG per la legislazione, fedpol per il progetto e l’attuazione
  • Obiettivo: creare un’identità elettronica riconosciuta a livello statale che permetta alla popolazione svizzera di sbrigare le pratiche amministrative online
  • Risultato: definizione di un quadro normativo per un’identità elettronica riconosciuta a livello statale
  • Fatti e cifre: l’eID sarà realizzata tramite un partenariato Stato-imprese private
  • Sostegno E-Government Svizzera: Progetto strategico 2016–2019
  • Stato: continuazione del progetto nel piano di attuazione 2020–2023

Ulteriori informazioni

Sito web del Ufizio Federale di giustizia UFG