Direttamente al contenuto

Blockchain

Una blockchain rappresenta una struttura di dati nella quale l’autenticità e l’integrità dei dati salvati (ad es. transazioni) è garantita grazie a metodi crittografici e che può essere archiviata in modo decentralizzato tramite una rete «peer-to-peer» (P2P). In questo modo è possibile implementare ad esempio un libro mastro distribuito (definito anche «distributed ledger») o un registro distribuito.

In vista di un futuro impiego nell’amministrazione occorre chiarire se è possibile attuare e fornire i servizi delle autorità in modo più efficiente, effettivo, sicuro e diretto grazie alla tecnologia blockchain e, in tal caso, come farlo. I potenziali settori d’impiego si trovano nella gestione dei registri distribuiti, nella verificabilità idealmente più efficiente della procedura elettronica di voto e di elezione nonché nell’utilizzazione di programmi che possono essere salvati in modo decentralizzato in una blockchain ed eseguiti automaticamente attraverso un contratto intelligente («smart contract») per effettuare transazioni che siano verificabili, trasparenti e infalsificabili. Ciò permette ad esempio un’attuazione semplice e diretta sul piano tecnico dei contratti di compravendita per beni e servizi o immobili.

Il Consiglio federale intende perfezionare le condizioni quadro per le imprese nell’ambito delle tecnologie di registro distribuito (TRD, «distributed ledger technology») e blockchain. Il 14 dicembre 2018 ha pubblicato un rapporto concernente le basi giuridiche per le tecnologie blockchain e TRD nel settore finanziario. Dal rapporto emerge che il quadro giuridico svizzero è in grado di gestire le nuove tecnologie, compresa la tecnologia blockchain.

Progetti

Documentazione

Rapporto del Consiglio federale concernente blockchain e TRD
Comunicato stampa: Perfezionamento delle condizioni quadro per le tecnologie TRD e blockchain (DFF)