Direttamente al contenuto

Studio nazionale sul Governo elettronico 2019

Dal secondo studio nazionale sul Governo elettronico, pubblicato il 5 marzo 2019, emerge che la richiesta di prestazioni elettroniche fornite dalle autorità supera i servizi attualmente disponibili presso le amministrazioni pubbliche. Secondo tale inchiesta rappresentativa, la maggioranza della popolazione svizzera ritiene che il voto elettronico dovrebbe essere messo a disposizione di tutti gli aventi diritto di voto.

Lo studio

Lo studio nazionale sul Governo elettronico 2019, pubblicato dalla Segreteria Governo elettronico Svizzera congiuntamente alla Segreteria di Stato dell’economia SECO, rappresenta la seconda edizione dell’inchiesta rappresentativa sul Governo elettronico che vede la partecipazione della popolazione, delle imprese e delle amministrazioni pubbliche svizzere. Per questa nuova inchiesta sono state svolte anche interviste qualitative. Lo studio è stato realizzato dall’istituto indipendente DemoSCOPE specializzato in ricerche di mercato, che si è occupato di tutte le tappe, dalle interviste fino all’analisi dei risultati. Il primo studio nazionale sul Governo elettronico è stato pubblicato nel 2017.

Risultati

Grande fiducia nei servizi di e-government

Circa il 66 % della popolazione e quasi il 75 % delle aziende confidano nei servizi online degli enti pubblici per quanto riguarda la tutela della persona e dei dati personali.

La popolazione desidera la possibilità di votare tramite web

Il 47 % della popolazione sostiene che, se potesse utilizzare un’urna elettronica, prenderebbe parte più spesso alle votazioni. Quasi il 70 % degli intervistati è dell’opinione che la votazione online debba essere resa disponibile per chiunque abbia diritto di voto. Solo l’8 % è per un divieto del canale di voto elettronico.

L’offerta di servizi elettronici degli enti pubblici va ampliata

L’offerta disponibile soddisfa la domanda attuale da parte della popolazione e delle aziende nei confronti di servizi online solo parzialmente. Se si considerano i singoli servizi, si evince che la domanda da parte degli utenti è alta, ma non tutti i Comuni e i Cantoni offrono questi servizi online.

Download

Rapporto breve sullo studio nazionale sul Governo elettronico 2019
Formato:
PDF
Dimensione:
1 mb
Aggiornare: